Bilancio CEE

Formato elettronico XBRL: il CNDCEC e Unioncamere illustrano

Formato elettronico XBRL: il CNDCEC e Unioncamere illustrano
il deposito dei bilancio 2011

Federico Gavioli

Con la circolare del 12 aprile 2011 l’Osservatorio creato tra Unioncamere e CNDCEC ha emanato una interessante documento che fornisce le necessarie spiegazioni in merito al deposito dei bilanci di impresa nel corso del 2011.

La circolare precisa preliminarmente come il D.P.C.M. del 10 dicembre 2008 impone l’obbligo dell’utilizzo del formato elettronico XBRL per la redazione dei bilanci delle società di capitali e delle cooperative; a tal proposito va osservato che l’esperienza del primo anno di applicazione della tassonomia XBRL, ha fatto emergere la necessità di procedere ad un aggiornamento della stessa, al fine di ridurre il fenomeno della non aderenza tra prospetto contabile in formato XBRL e il prospetto contabile approvato in assemblea.

Con il presupposto che è ormai vicina la data di deposito dei bilanci 2011, la versione di tassonomia attualmente disponibile per i bilanci civilistici, non è ancora in grado di codificare l’intero bilancio (in particolare la nota integrativa), pertanto è necessario il ricorso alla modalità di presentazione già in vigore durante la scorso anno con il deposito dei bilanci 2010.

Leggi tutto...

Nuova norma di comportamento n. 10: il Collegio sindacale

Nuova norma di comportamento n. 10: il Collegio sindacale
nelle operazioni sociali straordinarie e rilevanti

L’approvazione delle nuove norme di comportamento del collegio sindacale numero 9, 10, 11 hanno specificato ulteriormente il delicato compito di controllo espletato da questo organo , in particolar modo, la norma n. 10 si occupa dell’ attività del collegio sindacale nelle operazioni sociali straordinarie e nelle altre operazioni rilevanti.

In via preliminare occorre sottolineare che il collegio sindacale vigila sulla corretta applicazione delle norme statutarie e di legge che devono essere applicate nel sistema impresa.

La presenza di questo organo di controllo tutela le posizioni sia dei soci che dei soggetti terzi che vengono a trovarsi in contatto con l’impresa.

Giova ricordare che qualora all’interno dell’impresa il collegio sindacale non abbia anche il ruolo della revisione legale, deve acquisire informazioni dal revisore a cui è demandata tale funzione.

La norma di comportamento n. 10, si occupa di analizzare le diverse situazioni che possono verificarsi in ordine a:

Leggi tutto...

Inerenza

 

COSTI INDEDUCIBILI PER IL MANCATO RISPETTO DEL PRINCIPIO DELL’INERENZA

Ai sensi dell’art. 109, comma 5 del D.P.R: n.917/1986 le spese e gli altri componenti negativi diversi dagli interessi passivi, (tranne gli oneri fiscali, contributivi e di utilità sociale) sono deducibili se e nella misura in cui si riferiscono ad attività o beni da cui derivano ricavi o altri proventi che :

  • concorrono a formare il reddito
  • che non vi concorrono in quanto esclusi.

Deducibili sono sicuramente anche gli oneri non sono collegati in maniera diretta ed immediata agli elementi positivi. Al proposito è sufficiente che esista un legame fra il componente negativo da dedurre e l’attività che genera ricavi imponibili.

Leggi tutto...